Giro dell’isola d’Ischia in barca

Lo staff degli Appartamenti Baia di Citara organizza indimenticabili giri dell’isola in barca.

Si parte alle 10 del mattino alla scoperta di maestose scogliere, calette silenziose, spiagge e grotte nascoste dall’azzurro del mare, si pranza a bordo e si torna la sera.

Un modo di vedere l’Isola d’Ischia da un altro punto di vista, di percorrere le sue coste lasciandosi guidare da vecchi lupi di mare, di esplorare anfratti segreti e affascinanti, tra i delfini e le balenottere che popolano i nostri mari.

Per prenotazioni, basta chiedere in reception.

 

Il Castello Aragonese

Chiese, conventi, prigioni, rigogliosi giardini e belvederi mozzafiato sospesi tra cielo e mare in un’atmosfera fuori dal tempo: i luoghi e gli scorci che si incontrano durante la visita al Castello Aragonese sono molti e raccontano ben venticinque secoli di storia.

Aperto tutto l’anno, dalle ore 9 fino al tramonto, è una delle meraviglie ischitane che non possono essere escluse da una visita.

ll Castello prese in origine il nome di Castrum Gironis: secondo alcuni dal nome di Gerone da Siracusa (cui è attribuito il primo insediamento risalente al V secolo a.C.), secondo altri dal “giro di mura” fortificate che circondava l’isolotto di roccia trachitica.

In epoca medioevale fu sempre indicato come Insula Minor per distinguerlo dall’Insula Major (l’Isola d’Ischia) che andava lentamente popolandosi.

È a questo periodo che risale l’attuale cripta della Cattedrale dell’Assunta con i suoi pregevoli affreschi.

Il nome attuale ha origine dalla dinastia che più delle altre ha impresso all’isolotto la fisionomia che lo caratterizza: Alfonso I d’Aragona trasformò nel XV secolo d.C. il preesistente Maschio angioino, costruì le poderose mura difensive, fece scavare nella roccia la galleria di accesso pedonale.

https://www.castelloaragoneseischia.com/

 

I Giardini Poseidon

Affacciati sulla splendida Baia di Citara, a pochissimi metri dai nostri appartamenti, i Giardini Poseidon sono una vera oasi di benessere dell’isola d’Ischia che sfrutta le proprietà curative delle acque termali e i noti benefici dell’aria di mare.

Costituiscono il Parco Termale più grande dell’isola e mettono a disposizione dei loro visitatori più di 20 piscine immerse tra variopinti giardini dalle suggestioni uniche, una magnifica spiaggia, centro benessere, bar e ristoranti.

https://www.giardiniposeidonterme.com/

 

La Baia di Sorgeto

Si tratta di una insenatura naturale situata nella frazione di Panza a Forio d’Ischia, formata da pareti rocciose quasi verticali da cui sgorgano direttamente in mare acque caldissime che, mescolandosi a quelle salate, raggiungono una temperatura gradevole e acquisiscono proprietà curative. Per gli amanti delle maschere di bellezza, a Sorgeto potrete strofinare con un sassolino presente a riva le rocce tufacee presenti nelle cosiddette “polle di acqua calda” e otterrete del fango che si usa per una pulizia naturale al viso.

Non essendoci sabbia ma prevalentemente sassi e ciottoli, che possono essere molto scivolosi, questo posto non è consigliato a chi ha bambini al seguito.

Nelle vicinanze c’è inoltre un bar ristorante, con servizi igienici e cabine spogliatoio.

 

Il borgo di Sant’Angelo

Tutti possono riportare alla vita un amore assopito facendo tappa a Sant’Angelo, la parte più esclusiva e incontaminata dell’isola, un pittoresco borgo marinaro interamente pedonalizzato, un posto dalla straordinaria bellezza che, in passato, fece breccia nel cuore del poeta cileno Pablo Neruda che proprio qui compose il suo “El hombre invisibile”.

Liberi da ogni pensiero si può passeggiare, mano nella mano, in quello che sembra essere un presepe che si tuffa nel mare tra deliziose casette variopinte, la piazzetta e i caratteristici vicoli popolati da botteghe, lussuose boutique e ristorantini che profumano di buono, dove si cena approfittando della privilegiata vista sul porticciolo.


Scrivici

Dal giorno

Al giorno